Endodonzia

Endodonzia

L’endodonzia, dal greco endo=dentro e odontos=dente, è il settore dell’odontoiatria che si occupa della fisiologia e della patologia dell’endodonto, ovvero la parte più interna del dente.



endodonzia sassariL’endodonto è il tessuto molle, detto polpa, che contiene vasi sanguigni, nervi, odontoblasti e cellule stellate.
La causa più frequente della degenerazione della polpa dentaria è una carie trascurata, anche se può essere causata anche da un trauma o da interventi odontoiatrici ripetuti su un dente.

I sintomi più evidenti che devono far ricorrere all’aiuto di un dentista specializzato in endodonzia sono:
  • Forte dolore acuto o cronico
  • La sensibilità prolungata al caldo o al freddo
  • Dolore durante la masticazione
  • Gonfiore
  • Scolorimento del dente


L’infiammazione dell’endodonto, che può arrivare fino alla necrosi (ovvero la morte cellulare), può essere determinata da forti stimoli termici o traumatici che provocano un danno alla vascolarizzazione e all’innervazione della polpa oppure, nel caso di carie profonde, da una forte infezione batterica che evolve velocemente in necrosi. Questa sintomatologia può essere risolta con un intervento di devitalizzazione che priva i denti del tessuto vitale, motivo per il quale un dente devitalizzato viene definito “dente morto”.

Il trattamento endodontico può essere diviso in tre fasi:
 
1) Fase diagnostica
2) Fase preparatoria
3) Fase di otturazione


Nella prima fase, il dentista valuta lo stato di salute del dente, la presenza di infiammazione e di necrosi della polpa dentale. In questo stadio l’endodonzista per la diagnosi si avvale in primis di una radiografia ortopanoramica, oltre che di alcuni test per determinare la risposta dell’endodonto a diversi stimoli esterni (termico, elettrico) o alla palpazione.

Dopo che è terminata la fase diagnostica si può quindi proseguire con la fase preparatoria, che consiste nell’accedere alla camera pulpare per effettuare poi la sagomatura e la detersione dei canali radicolari. In questa fase il dente da devitalizzare viene “isolato” dagli altri utilizzando la diga di gomma, che evita la contaminazione dei canali radicolari e l’ingestione accidentale dei liquidi utilizzati nella devitalizzazione. La sagomatura viene eseguita dapprima manualmente con degli strumenti in nickel-titanio e successivamente collegandoli ad un trapano elettrico. I canali completamente sagomati possono essere quindi disinfettati, con dell’Ipoclorito di Sodio, la carica batterica presente viene così abbattuta e vengono anche eliminati possibili residui di polpa.

Per evitare che i canali radicolari possano nuovamente infettarsi si ricorre alla loro otturazione con della guttaperca, un materiale termoplastico totalmente biocompatibile ed inerte. A questo punto il dente è pronto per essere ricostruito, con le tecniche e i materiali che il dentista ritiene più idonei.

L’incapsulamento è la tecnica preferita, soprattutto nei molari e nei premolari che sono maggiormente sottoposti alle forze masticatorie poiché i denti devitalizzati sono maggiormente predisposti alle fratture e ricoprire il dente con una capsula riesce a limitare questo problema.

In alcuni casi il semplice trattamento endodontico non è sufficiente per la totale eliminazione dei batteri presenti nella polpa, quando ciò avviene si opta per l’endodonzia chirurgica o apicectomia che permette di ottenere la sagomatura, la detersione e l’otturazione di quelle zone della polpa che non sono raggiungibili dalla corona dentale ma solo attraverso un lembo chirurgico.

Lettura consigliata: http://www.trattamenti-endodonzia.it/endodonzia.html.

[tutti gli articoli]

Dr. Mario LAI - Iscrizione all'Albo dei Medici Chirurghi della Provincia di Sassari - Iscrizione all'Albo degli Odontoiatri della provincia di Sassari N. 476
Dr.ssa Ines PUTZU - Iscrizione all'Albo dei Medici Chirurghi della Provincia di Sassari - Iscrizione all'Albo degli Odontoiatri della provincia di Sassari N. 339

Via De Gasperi, 7 - 07100 Sassari - Tel. 0792 670052 - Fax 079 2853849 - Cell. 346 7974489 (urgenze)
declino responsabilità | privacy

Tutte le informazioni pubblicate nel presente sito web sono diramate nel pieno rispetto delle linee guida del Codice di Deontologia Medica sulla "Pubblicità dell'informazione sanitaria" del 06/04/2007.
AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate
come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via e-mail vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.



© 2015. «powered by Dentisti Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.